Linguine al nero di seppia

NERO&GERME DI GRANO

Le linguine al nero di seppia

Questa ricetta mette d’accordo l’amore per le cose buone e la voglia di benessere: il nero di seppia stupisce con il suo aroma, esaltato in abbinamento con i freschissimi frutti di mare, mentre il germe di grano, contenuto nella pasta, ne corrobora il sapore dotandola di genuinità.


Dosi per: 4 persone
Tempo di preparazione: 15-20 minuti


Ingredienti

250 g. di linguine al nero di seppia del Pastificio Morelli

250 g di calamari

4 pomodori rossi ramati

Uno spicchio d’aglio

Mezzo bicchiere di vino bianco

Un trito aromatico di prezzemolo e basilico

Sale e peperoncino q.b.

3 cucchiai di olio extra vergine di oliva


Preparazione

Pulite e lavate i calamari, tagliateli a striscioline. Rosolate l’aglio con un poco di olio, appena sarà imbiondito toglietelo e unite i calamari, bagnate con il vino bianco e a fiamma vivace fate evaporare; aggiungete un mestolino d’acqua e proseguite la cottura per 7-8 minuti coperti. Salate e mettete il peperoncino a piacere.

Lavate i pomodori e riduceteli a piccoli cubetti togliendo i semi.

Fate cuocere la pasta Morelli in abbondante acqua salata, scolatela al dente e trasferitela nella padella dei calamari, mescolate delicatamente e aggiungete la dadolata di pomodoro, il trito aromatico di prezzemolo e basilico, l’olio e servitela subito.